logo elbrus nuovo ok

Elbrus & Blanc Consulting di Michele Stecca - P.IVA 05497710284 - C.F. STCMHL77T03L840A

Foto: Licenza CC Creative Commons, Pixabay License and  CC Sunny Studio, Canva License

Gestire l'Inserimento di un Nuovo Manager in un Ambiente di Lavoro Tossico

2024-06-30 17:22

Michele Stecca

HR Management, Risorse, Leadership, Onboarding Manager, Cultura Aziendale, Comportamenti Tossici, Supporto Consulenziale,

Gestire l'Inserimento di un Nuovo Manager in un Ambiente di Lavoro Tossico

A volte l'inserimento di un nuovo manager scelto per migliorare le performance di un reparto, si potrebbe scontrare con il rifiuto del reparto stesso ad....

A volte l'inserimento di un nuovo manager scelto per migliorare le performance di un reparto, si potrebbe scontrare con il rifiuto del reparto stesso ad essere guidato.

 

Esistono gruppi dove può svilupparsi una cultura tossica,  il nuovo manager va aiutato dalla proprietà e da un consulente esterno nel suo on-boarding, altrimenti il "branco" potrebbe tessere una tela, per renderlo inutile, e tornare al clima precedente di alibi, e irresponsabilità dove potersi nascondere per mantenere il suo status quo.

 

Quando gruppi di persone agiscono in cattiva fede, creando un ambiente lavorativo ostile o rifiutandosi di accettare qualsiasi forma di autorità o responsabilità, le sfide per un nuovo manager e per la proprietà dell'azienda diventano notevolmente più complesse. In questi casi, ecco alcune strategie aggiuntive che possono essere considerate:

 

1-Identificazione e Intervento sui Comportamenti Tossici: Questo può includere pettegolezzi, sabotaggio, mancanza di cooperazione, ostruzionismo, o rifiuto aperto di seguire le direttive.

 

2-Intervento Diretto: Una volta identificati, è cruciale intervenire direttamente e tempestivamente su questi comportamenti, affrontando le persone coinvolte in modo individuale e confidenziale per discutere l'impatto delle loro azioni e la necessità di un cambiamento.

 

3-Politiche Aziendali e Procedure Disciplinari: assicurarsi che esistano politiche aziendali chiare contro i comportamenti tossici e che queste politiche vengano comunicate e applicate in modo coerente. In casi di gravi violazioni del codice di condotta o di persistente cattiva fede, può essere necessario attuare procedure disciplinari, che possono variare dalla formale ammonizione fino alla terminazione del rapporto di lavoro, sempre nel rispetto delle norme legali e contrattuali.

 

4-Cultura Aziendale e Leadership
La proprietà e il Manager devono lavorare insieme per promuovere attivamente una cultura aziendale basata su Valori, sul rispetto, l'inclusione e la collaborazione.

 

5: Consulenza Esterna: è estremamente utile coinvolgere consulenti esterni, e organizzativi per lavorare sulla dinamica di gruppo, risolvere conflitti o offrire formazione mirata sul comportamento organizzativo, e soprattutto fornire all'imprenditore una fotografia, dall'esterno, non condizionata, per poter agire, senza secondi fini o politiche distorte, ma per il bene delle persone.

 

6:Monitoraggio del Clima Aziendale: Implementare sondaggi per monitorare l'atmosfera di lavoro e identificare eventuali segnali di miglioramento o peggioramento.

 

Affrontare dinamiche lavorative tossiche richiede un approccio olistico e un impegno costante della proprietà dell'azienda. (Garante dei Valori)

 

Affrontare il cambiamento con l'aiuto di un esperto Elbrus & Blanc Consulting, può aiutare l'imprenditore a risolvere situazioni dove potrebbe essersi sviluppata una cultura tossica, e non invalidare l'inserimento di un nuovo manager, per ritornare a crescere,  non solo economicamente.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder